lunedì 27 giugno 2016

Dolcetti e biscotti integrali golosi

Sabato pomeriggio abbiamo deciso di cucinare dei biscotti integrali per la colazione. Prendendo spunto da una ricetta presente sul famosissimo blog Giallo zafferano, abbiamo realizzato dei buonissimi biscotti e anche dei dolcetti a "occhio di bue" con confettura di albicocca. L'accoppiata tra farina integrale, zucchero integrale di canna e sapore di limone della ricetta è veramente un mix azzeccato. La farcitura con confettura all'albicocca trasforma poi questi buonissimi biscotti in dolcetti super golosi. Innanzi tutto rispetto alla ricetta originale abbiamo sostituito il burro con olio di semi di mais per fare dei biscotti più light e salutistici. Abbiamo poi aggiunto un pizzico di lievito in polvere (la punta di un cucchiaino) e fatto i biscotti più fini (circa mezzo centimetro). Per i dolcetti abbiamo poi aggiunto confettura di albicocche Arigoni bio senza zucchero. Una vera squisitezza !!

Ingredienti:

350 gr di farina integrale

120 gr di olio di semi di mais

1 fialetta di aroma di limone

150 gr di zucchero integrale di canna bio

2 uova

confettura di albicocche Arigoni bio senza zucchero

Procedimento:

In un recipiente mescolare la farina e lo zucchero. Aggiungere le uova, l'olio e l'aroma di limone. Mescolare e aggiungere il pizzico di lievito. Impastare con le mani, aggiungendo una spruzzata di farina se necessario. Lasciare riposare in frigo nella pellicola trasparente alimentare per almeno mezz'ora. Per i dolcetti prendere una parte di impasto, infarinare il piano di lavoro e stendere in una sfoglia di 4 mm circa. Fare tenti cerchi con un bicchiere. Ritagliare la metà dei cerchi con un bicchierino più piccolo. Spalmare la superficie di metà dei cerchi con la confettura, ricoprire con i cerchi ritagliati con il bicchierino più piccolo. Mettere con un cucchiaino altra confettura nel centro dei dolcetti. Per i biscotti la sfoglia deve essere di circa mezzo centimetro. Cuocere i biscotti (e anche i dolcetti; noi li abbiamo cotti separatamente prima i dolcetti e poi i biscotti) in forno preriscaldato a 170° per circa 15 minuti. Far raffreddare completamente. Per conservarli chiuderli in una scatola da biscotti con coperchio a chiusura ermetica. Buon appetito !!

I dolcetti a "occhio di bue"



I biscotti 


giovedì 16 giugno 2016

Torta di compleanno fragole, cioccolato e crema chantilly

Il 13 giugno era il compleanno della nostra cara mamma. Così le abbiamo preparato una torta molto carina a vedersi e buonissima da mangiare. La ricetta viene dal blog Giallozafferano. Per la base della torta ci siamo attenuti alla ricetta originaria, mentre abbiamo modificato la farcitura aggiungendo marmellata di fragole e una vera e propria crema chantilly (ossia con le quantità tipiche di questa ricetta). Inoltre abbiamo bagnato un po' la torta, prima di farcirla, con maraschino e brandy mescolati (nella proporzione di 8 cucchiai di maraschino e 2 di brandy). Il risultato è stato davvero super !! La torta è piaciuta molto e entro la sera era già terminata.
Ecco gli ingredienti:
Per la torta
cioccolato fondente extra Novi 140 gr
75 gr di burro bio
6 uova medie
180 gr di zucchero
50 gr di maizena
100 gr di farina 00 bio
1 bustina di lievito in polvere
Per la farcia
marmellata di fragole e fragoline di bosco senza zucchero bio Arigoni
crema chantilly preparata con 500 ml di panna fresca, 1 bacca e mezza di vaniglia e 100 gr di zucchero al velo
Per decorare
fragole
maraschino
brandy
30 gr di cioccolato fondente extra Novi 
Innanzi tutto abbiamo preparato la torta fondendo insieme su fuoco basso cioccolato e burro. Nel frattempo abbiamo mescolato i tuorli con 90 gr di zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Poi si aggiunge a filo il cioccolato fuso con il burro. Si mescola la farina con la maizena e il lievito e si aggiunge al composto insieme anche alle chiare montate a neve fermissima a cui si aggiungono (quando si sono montate, sempre mescolando con la frusta elettrica) i 90 gr di zucchero rimasto. Nell'aggiungere le chiare montate a neve bisogna fare attenzione a non smontarle, aggiungendole poco alla volta e mescolando con movimenti circolari con una spatola. 
Riscaldare il forno a 180°. Mettere l'impasto in una tortiera di 25 cm foderata di carta forno. Cuocere nella parte inferiore del forno per circa 50 minuti. Fare la prova dello stuzzicadenti (se sopra si colorisce troppo mentre sta cuocendo, coprire la torta con un foglio di alluminio alimentare). 
Sfornare e lasciar raffreddare. Noi l'abbiamo preparata la mattina e abbiamo poi guarnito la torta la sera. Poi l'abbiamo messa in frigorifero fino al giorno dopo per gustarla nel primo pomeriggio; i sapori infatti si devono fondere insieme, come diceva il piccolo chef Ratatouille :-) 
Sempre la mattina abbiamo messo in un contenitore la panna con i semini della bacca di vaniglia (si apre a metà con un coltello affilato la bacca e lì sono i semini neri piccolissimi) e la bacca stessa; abbiamo coperto il contenitore e poi l'abbiamo messo in frigo.
La sera abbiamo quindi tagliato a metà la torta e bagnato i due strati ottenuti con il maraschino aggiunto a poco brandy e abbiamo poi preparato la chantilly. Prima di tutto abbiamo tolto la bacca di vaniglia. Poi abbiamo montato a neve fermissima la panna e aggiunto poi lo zucchero al velo sempre mescolando con la frusta elettrica.
Abbiamo farcito con la marmellata la base della torta e poi con una tasca da pasticcere usa e getta abbiamo farcito (sopra lo strato di marmellata) tutta la superficie. Abbiamo ricoperto con fettine di fragole disponendole a cerchio dall'esterno (ottenendo più cerchi) e abbiamo ricoperto con l'altro strato di torta. Sopra alla torta richiusa abbiamo messo la panna rimasta facendo delle "onde" con una una spatola. Al centro abbiamo messo cinque fragole posizionate con la punta verso l'alto a formare i petali di un fiore e al centro un'altra fragole rovesciata (a cui andavano lasciate le foglioline verdi sulla base). Abbiamo poi spezzettato circa 30 gr di cioccolato fondente con il coltello e messo le scagliette tutt'intorno alle fragole.
Ecco le foto:



giovedì 9 giugno 2016

Dolci saccottini ripieni di cioccolata e marmellata e deliziosa crostata alla marmellata

Nei giorni scorsi abbiamo deciso di riprendere la gustosa frolla lievitata del "Pupo alla cioccolata", un po' rimaneggiata in chiave light (maltitolo al posto dello zucchero e olio di semi al posto del burro), per farne dei deliziosi saccottini ripieni di cioccolata gianduia e di marmellata all'albicocca. Il risultato è stato sorprendente. Si tratta di una ricetta facilissima e veloce e si ottiene un risultato super !! Il sapore è squisito e sono leggerissimi !! Visto che erano venuti davvero bene, a distanza di una settimana, abbiamo provato con la stessa frolla a fare una crostata alla marmellata di frutti di bosco. Che dire ? Una delizia irresistibile !
Posto di seguito la ricetta e le foto.
Ingredienti:
375 gr di farina 00 bio
2 uova piccole + 1 media
96 gr di maltitolo (si può mettere anche lo zucchero classico, ma così è più light)
60 ml di olio di semi di mais
12 gr di lievito in polvere per dolci
latte tiepido (poco, per stemperare il lievito)
1 pizzico di sale
1 bustina di vanillina
1/2 fialetta di aroma la limone
zucchero bianco per guarnire i saccottini
cioccolata gianduia nera o gianduia semplice Pernigotti per il ripieno
marmellata bio senza zucchero Arigoni all'albicocca (per la crostata abbiamo usato la marmellata senza zucchero Arigoni ai frutti di bosco)
Procedimento:
Mescolare zucchero e uova e montare, aggiungere tutti gli altri ingredienti. Il lievito va stemperato in poco latte tiepido. Impastare fino ad ottenere una palla liscia. Stendere con il mattarello la pasta dello spessore di circa 2-3 mm. Ritagliare dei rettangoli, Mettere al centro con un cucchiaino cioccolata o marmellata (o entrambi, ne abbiamo fatto uno così ed era la fine del mondo !). Ripiegare la pasta, richiudere bene i lati con le dita. Spennellare con albume sbattuto (quello avanzato dall'impasto) e spolverizzare di zucchero. Cuocere, su teglia ricoperta con carta forno, in forno preriscaldato a 180° per circa 20 minuti (fare la prova dello stuzzicadenti, piccando i lati dove non c'è il ripieno).
Per la crostata si stende la pasta sempre dello stesso spessore. Si mette su uno stampo di circa 24 cm ricoperto di carta forno. Si ritaglia la pasta in eccesso con un coltello. Si riempie con la marmellata (ce ne va circa un vasetto di quella Arigoni). Con la pasta avanzata si fanno le striscioline per la superficie della crostata. Si spennella con l'albume sbattuto la superficie e si cuoce sempre in forno preriscaldato a 180° per circa 25 minuti. se si vuole una volta fredda si può anche spolverizzare di zucchero al velo per renderla più carina.
Buon appetito !!!
Ecco le foto. Gli splendidi saccottini:

La golosissima crostata: